Epilazione al laser

0
1519

Una soluzione veloce per l’epilazione professionale viene da Bios Group. Si chiama Epil8, sistema laser a diodo la cui luce è più facilmente assorbita dalla melanina piuttosto che dall’ossiemoglobina. Quando il tessuto recepisce la luce proveniente dal laser l’energia si converte in calore: proprio questo determina gli effetti fisiologici dello strumento. Per ridurre il rischio di danneggiare la cute circostante a quella trattata e il dolore, il laser al diodo è stato progettato per bersagliare il follicolo pilifero con un’energia tale da distruggerlo. Ma non con singoli impulsi, bensì con numerosi impulsi/secondo (fino a dieci) a bassa energia e durata. Il dispositivo adotta una sorgente da 800 W, per poter operare a lungo e senza interruzioni.

Per epilare anche pelli scure ricche di melanina (fototipi V e VI), e in tutte le stagioni, la guida luce è disegnata in modo convergente ed è ben raffreddata per preservare la cute. Il laser ha uno spot pari a 12×20 mm e un’elevata frequenza di ripetizione degli impulsi. Altre caratteristiche tecniche sono: peso 35 kg, dimensioni 46x60x40 cm, classe laser IV, lunghezza d’onda 810 nm, durata impulso 10/400 ms, display touch screen da 10”, raffreddamento ad acqua deionizzata.