Dermatite atopica, creme emollienti a confronto

0
960
Dermatite atopica, creme emollienti a confronto

Dermatite atopica, creme emollienti a confronto

La pelle di chi soffre di dermatite atopica è soggetta ad arrossamenti, irritazioni e secchezza dovuti a una disfunzione della barriera cutanea, con conseguente prurito.

L’uso regolare e consistente (600 g/settimana per un adulto) di emollienti è raccomandato a tutti i pazienti con dermatite atopica per ammorbidire e lenire la pelle.

Solo in Inghilterra, nel 2018 sono state emesse quasi 9 milioni di prescrizioni di creme emollienti, per un valore superiore ai 50 milioni di sterline.

Nonostante l’ampia diffusione, si sa tuttavia relativamente poco su come i diversi tipi di creme emollienti comunemente prescritte influenzino la barriera cutanea; ne consegue che il ruolo delle stesse nello sviluppo e nella progressione della dermatite atopica rimane poco chiaro.

Uno studio pubblicato su Clinical and Experimental Dermatology si è proposto di confrontare tre diversi tipi di creme emollienti e un controllo senza alcun trattamento.

Lo studio

L’obiettivo primario era confrontare le proprietà di rafforzamento della barriera di una nuova crema idratante contenente urea e glicerolo; di una crema idratante contenente glicerolo; di una semplice crema alla paraffina senza umettante e un controllo senza trattamento.

Lo studio prospettico di fase II, randomizzato e controllato prevedeva quattro settimane di trattamento, con l’applicazione, due volte al giorno, di tre prodotti applicati su una delle quattro aree degli avambracci (la quarta area era il controllo non trattato, con assegnazione randomizzata).

Le proprietà della pelle (secchezza, TEWL, idratazione e livelli di fattore di idratazione naturale) sono state valutate prima, durante e dopo il trattamento per analizzare cosa succedeva alla barriera cutanea.

Il risultato primario era la sensibilità della pelle all’irritante sodio laurilsolfato (SLS) dopo il trattamento. Sono stati eseguiti dei test sulla pelle prima e dopo il trattamento per vedere cosa succedeva alla barriera cutanea.

I risultati

Sono stati randomizzati un totale di 49 pazienti che hanno completato il trattamento. La crema idratante contente urea e glicerolo ha ridotto significativamente la risposta all’irritante sodio laurilsolfato come indicato da una riduzione della perdita di acqua transepidermica rispetto all’area che non ha ricevuto trattamento (-9,0 g/m2 /h; 95% CI -12,56 a -5,49), alla crema alla paraffina (-9,0 g/m2 /h; 95% CI -12,60 a -5,44) e alla crema al glicerolo (-4,2 g/m2 /h; 95% CI 7,76 a -0,63).

L’idratazione cutanea è migliorata nei siti trattati con la nuova crema idratante a base di urea e glicerolo rispetto al controllo non trattato e alla crema alla paraffina, ed è stata accompagnata da cambiamenti concordanti nei livelli di secchezza e del fattore di idratazione naturale.

Le conclusioni

Lo studio ha dimostrato che non tutte le creme emollienti per la dermatite atopica sono uguali. L’emolliente semplice a base di paraffina, che rappresenta il tipo di crema emolliente più prescritto in Inghilterra, non ha avuto alcun effetto sulla barriera cutanea e ha ridotto il fattore di idratazione naturale della pelle.

La crema a base di urea e glicerolo ha migliorato notevolmente la barriera cutanea e ha protetto dalle irritazioni.

La crema a base di solo glicerolo ha ottenuto risultati migliori della crema alla paraffina, ma non di quella a base di urea e glicerolo.

Quest’ultima ha rafforzato la barriera cutanea attraverso un meccanismo che prevede un aumento dei livelli di idratazione naturale della pelle e ha conferito protezione dall’irritazione indotta da sodio laurilsolfato.

Contribuendo a correggere un importante processo fisiopatologico, la crema a base di urea e glicerolo ha il potenziale per migliorare il controllo a lungo termine della dermatite atopica.

I risultati dimostrano che le diverse creme emollienti hanno effetti diversi sulla nostra pelle e che solo alcuni tipi hanno la capacità di migliorare la barriera cutanea e di proteggere dalle sostanze irritanti che scatenano l’eczema.

S. G. Danby, P. V. Andrew, R. N. Taylor et al., Different types of emollient cream exhibit diverse physiological effects on the skin barrier in adults with atopic dermatitis, Clin Exp Dermatol. 2022 Jun;47(6):1154-1164. Doi: 10.1111/ced.15141. Epub 2022 Apr 12.