L’anidride carbonica migliora la ridotta desquamazione nella pelle secca e squamosa

0
1239

Il ridimensionamento, un fenomeno che mostra un distacco anormale dello strato corneo (SC) dovuto a disfunzione di desquamazione, è comunemente osservato in varie malattie della pelle o dell’invecchiamento e della bassa umidità. Pertanto, si ritiene che il miglioramento del processo desquamatorio disturbato della SC porti a un miglioramento del ridimensionamento.

L’anidride carbonica (CO2) è nota per essere buona per alcune malattie della pelle; tuttavia, l’effetto della CO2 sul ridimensionamento e il suo meccanismo non sono sufficientemente chiari. Abbiamo mirato a chiarire l’effetto dell’applicazione transepidermica di CO2 sul ridimensionamento e sul suo meccanismo d’azione.

Venti uomini sani con lieve desquamazione sulle guance sono stati reclutati per uno studio in doppio cieco, controllato con placebo, a facce divise. Hanno applicato la formulazione contenente CO2 due volte al giorno per 1 settimana. Dopo lo studio, la SC è stata raccolta mediante stripping del nastro per analizzare le attività. Inoltre, il contributo del pH alla proteolisi del corneodesmosoma da parte della CO2 è stato valutato utilizzando modelli epidermici in coltura tridimensionale (3D).

L’assorbanza spettroscopica delle strisce di nastro, utilizzate come indicatori di scala, è stata ridotta, in concomitanza con il miglioramento della degradazione incompleta di desmoglein-1, una delle principali proteine corneodesmosomiali, e attivazione della proteasi tipo tripsina nel CS mediante applicazione transepidermica di CO2. Utilizzando l’epidermide coltivata in 3D ha mostrato che il pH nel tessuto epidermico è stato abbassato dalla CO2, mentre un cambiamento di pH non è stato osservato con l’applicazione della formulazione contenete acido cloridrico, che è stato aggiunto per equalizzare il pH a quello della formulazione CO2.

In conclusone, l’applicazione transcutanea di CO2 migliora la riduzione del processo desquamatorio nella pelle xerotica, con concomitante lieve acidificazione della SC, portando così a un miglioramento del ridimensionamento. Pertanto, la CO2 può avere il vantaggio di contrastare in modo efficiente e sicuro il ridimensionamento di vari disturbi della pelle.

International Journal of Cosmetic Science (2020), 42(6), 564-572

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here