Riduzione del grasso localizzato con criolipolisi

0
1700

Female waistline about to perform liposuctionSebbene la liposuzione rimanga la procedura chirurgica più effettuata per il rimodellamento del corpo, i pazienti sono alla ricerca di nuove procedure non invasive per la riduzione dei depositi di grasso, con minori possibilià di complicanze e ridotto tempo di degenza. La criolipolisi è un metodo moderno di riduzione del tessuto adiposo per mezzo dell’estrazione di calore dagli adipociti. Un recente studio ha valutato la sicurezza clinica e l’efficacia di questa procedura. Gli autori hanno registrato i profili delle temperature durante un singolo trattamento di criolipolisi alternato a un ciclo di recupero con o senza massaggio. Nello studio è stato arruolato un gruppo di 6 pazienti (PSG) trattati con criolipolisi ed è stata registrata la temperatura a livello subdermico. Un secondo gruppo clinico (CTG) di 112 pazienti sono stati valutati senza registrazione delle temperature e i risultati sono stati valutati attraverso il confronto delle fotografie, plicometro, immagini a ultrasuoni e valutazione globale. A trenta minuti di trattamento la temperatura subdermica nel gruppo selezionato PSG era drasticamente scesa rispetto al livello di pretrattamento ed è rimasta bassa fino alla fine del trattamento. Durante il recupero solo in un soggetto, sottoposto a massaggio, la temperatura si è alzata velocemente. Nei pazienti del gruppo clinico (CTG) sottoposti al trattamento ma senza valutazione delle temperature, a 6 mesi dal trattamento si è riscontrata una riduzione del 21,5% delle misure effettuate con plicometro. I migliori risultati si sono registrati per addome, fianchi e torace, effetti collaterali minimi e tempo di recupero immediati.

La criolipolisi non invasiva ha dimostrato risultati efficaci, con una riduzione prevedibile dei depositi di grasso entro 6 mesi dalla procedura, senza danni cutanei. I profili delle temperature ottenuti nel gruppo pilota possono fornire spunti di riflessione per migliorare l’efficacia e la sicurezza del trattamento.

Sasaki GH, Abelev N, Tenevez-Ortiz A. Aesthet Surg J 2014; 343: 420-31.