La dermatite atopica negli adulti 

0
1105

La dermatite atopica è una comune malattia infiammatoria cutanea cronicamente recidivante caratterizzata da lesioni eczematose pruriginose che sono distribuite simmetricamente in siti peculiari e sono associate a xerosi e spesso ad habitus atopico. L atopia è una tendenza personale o familiare a produrre anticorpi dell’immunoglobulina E (IgE) in risposta a basse dosi di allergeni (di solito proteine) e a sviluppare sintomi tipici come asma, rinocongiuntivite ed eczema o dermatite.

Nel 1983, Wüthrich propose di dividere i pazienti con il fenotipo clinico di dermatite atopica in due sottotipi: “intrinseco” (o “non allergico”) e “estrinseco” (o “classico” o “allergico”).

La patologia può manifestarsi a qualsiasi età, ma è più comune nei neonati e nei bambini. Non è sempre facile la diagnosi di questa malattia eczematosa cronica recidivante, più comune nei neonati e nei bambini che negli adulti e molto rara dopo la mezza età.

Lo studio

Lo scopo  era di indagare le caratteristiche epidemiologiche e cliniche della dermatite atopica dell’adulto. Le cartelle cliniche di 332 pazienti con dermatite atopica consecutivi sono state riviste per accertare la storia familiare e personale di atopia, età di esordio, morfologia e sedi di localizzazione delle lesioni di AD, livelli sierici di immunoglobuline E totali, risultati del test cutaneo e del patch test.

Il presente studio ha mostrato che la malattia è più frequente nelle femmine e durante la terza decade di vita, inizia dopo il 18° anno in poco meno della metà dei pazienti (47,6%), è localizzata prevalentemente nelle flessure degli arti, nelle palpebre e nella regione periorale, ma anche nella fronte, nelle guance e nella regione anterolaterale del collo, dove è prevalentemente da lieve a moderata. L’AD è di tipo intrinseco nel 30,4% dei casi. Reazioni positive al patch test ad allergeni chimici sono state osservate nel 23,8% dei pazienti. Questi sono molto importanti, perché possono influenzare le scelte occupazionali e lo sviluppo della dermatite alle mani.

https://www.medscape.com/viewarticle/737072
Licia Zeppa; Veronica Belli; Paolo Lisi. Dermatite. 2011;22(1):40-46.