Infezioni del sito chirurgico, preparazioni con clorexidina alcolica e suture rivestite di triclosan

0
441
xInfezioni del sito chirurgico, preparazioni con clorexidina alcolica e suture rivestite di triclosan

xInfezioni del sito chirurgico, preparazioni con clorexidina alcolica e suture rivestite di triclosan

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (World Health Organization) e il National Institute for Health and Care Excellence britannico raccomandano una preparazione cutanea con clorexidina alcolica e suture rivestite di triclosan per la prevenzione delle infezioni del sito chirurgico.

Le meta-analisi esistenti (che includono studi ad alto rischio di bias, insieme alla recente pubblicazione di grandi studi randomizzati) giustificano una meta-analisi aggiornata di studi clinici randomizzati e controllati di alta qualità.

L’obiettivo dello studio, condotto dai ricercatori del National Institute of Health, Research Unit on Global Surgery e pubblicato su Lancet, è stato quello di verificare i tassi di infezione del sito chirurgico in base alle soluzioni per la preparazione della pelle (cioè clorexidina alcolica vs povidone-iodio acquoso) e ai tipi di suture (rivestite vs non rivestite).

La meta-analisi

Per la revisione sistematica e meta-analisi, sono state effettuate ricerche nei database MEDLINE, Embase, Pubmed e Cochrane Library, senza restrizioni linguistiche, per identificare trial clinici randomizzati di alta qualità che testassero la preparazione cutanea con clorexidina alcolica in alternativa a quella con povidone-iodio acquoso o suture rivestite di triclosan vs suture non rivestite, o entrambi, pubblicati fino al 1° settembre 2021.

Sono stati inclusi i pazienti che hanno ricevuto: un intervento chirurgico pulito-contaminato, contaminato o sporco.

Sono state predefinite le caratteristiche di uno studio di alta qualità attraverso un processo di consenso di esperti per sviluppare lo strumento Cochrane risk of bias-2 migliorato, specifico per gli studi clinici randomizzati, con un esito primario di infezione del sito chirurgico.

I dati sono stati estratti dai rapporti pubblicati. La meta-analisi è stata eseguita utilizzando un modello a effetti casuali e l’eterogeneità è stata valutata utilizzando la statistica I2.

I risultati

Dei 942 studi identificati, 933 sono stati esclusi. Sono stati inclusi quattro trial clinici randomizzati di alta qualità, per un totale di 7.467 pazienti, che hanno testato la clorexidina alcolica.

Non è stata rilevata alcuna differenza significativa nei tassi di infezione del sito chirurgico tra clorexidina alcolica e povidone-iodio acquoso (17-9% [667 di 3723 pazienti] vs 19-8% [740 di 3744 pazienti]; odds ratio 0-84 [95% CI 0-65-1-06]; p=0-21, I2=53-1%).

Sono stati inclusi cinque trial clinici randomizzati di alta qualità che hanno testato suture rivestite di triclosan, per un totale di 8.619 pazienti, senza alcuna differenza significativa tra suture rivestite di triclosan e non rivestite (16-8% [733 di 4360 pazienti] vs 18-4% [784 di 4259 pazienti]; OR 0-90 [95% CI 0-74-1-09]; p=0-29, I2=36-4%).

Le conclusioni

Contrariamente a precedenti meta-analisi, i ricercatori hanno evidenziato che questo studio non ha mostrato benefici derivanti dalla preparazione cutanea a base di clorexidina alcolica né dalle suture rivestite di triclosan, entrambe più costose di altre alternative facilmente disponibili.

Le linee guida globali e nazionali dovrebbero essere pertanto riconsiderate per eliminare le raccomandazioni per il loro utilizzo routinario.

National Institute of Health Research Unit on Global Surgery, Alcoholic chlorhexidine skin preparation or triclosan-coated sutures to reduce surgical site infection: a systematic review and meta-analysis of high-quality randomised controlled trials, Lancet Infect Dis. 2022 Aug;22(8):1242-1251. Doi: 10.1016/S1473-3099(22)00133-5. Epub 2022 May 26