Un indicatore di stress ossidativo nell’invecchiamento cutaneo

0
1630

Braccia_PAI303000043L’emissione fotonica ultradebole (UPE) è un metodo potenziale per la valutazione in vivo dello stato ossidativo della pelle. I meccanismi con i quali lo stress ossidativo quotidiano della pelle sia correlato in vivo all’invecchiamento sono ancora poco conosciuti. In uno studio è stato caratterizzato lo steady state dell’UPE e condotta un’analisi della cute. Gli autori hanno valutato su 70 soggetti volontari lo stato ossidativo della pelle mediante UPE, l’elasticità, lo spessore epidermico e il colore della pelle a livello della faccia volare del braccio, della faccia esterna dell’avambraccio e dei glutei. I risultati ottenuti hanno mostrato che lo steady state dell’UPE nelle diverse zone esaminate incrementava con l’età. L’analisi di correlazione rilevava che lo steady state dell’emissione fotonica ultradebole era collegato all’elasticità cutanea solo a livello dei glutei. Inoltre, l’analisi per gruppi di età indicava che i valori di b* alla colorimetria a livello della superficie volare dell’avambraccio dei soggetti di 20 anni erano inversamente correlati con UPE come avveniva ai glutei. Al contrario, la cute foto invecchiata non mostrava una chiara relazione con lo steady state dell’UPE perché l’esposizione solare cumulativa può influenzare la sensibilità allo stress ossidativo. Tali risultati suggeriscono che lo steady state dell’emissione fotonica ultradebole riflette non solo l’invecchiamento intrinseco della pelle, ma anche lo stato ossidativo corrente della pelle indipendentemente dall’invecchiamento.