Teledermatologia: smartphone e visita tradizionale a confronto

0
1755

 

tablet in hand

La diffusione di smartphone di nuova generazione, che offrono la possibilità di scattare immagini ad alta definizione, ha aperto un nuovo campo della telemedicina, chiamato “teledermatologia mobile”, la possibilità cioè di inviare immagini a distanza per effettuare diagnosi, attraverso il dispositivo mobile.

Uno studio di recente pubblicazione su Acta Dermato-Venereologia, condotto da un gruppo di ricercatori del Dipartimento di dermatologia dell’Università di Siena e del Dipartimento di dermatologia della Facoltà di medicina di Graz, Austria, ha messo a confronto l’affidabilità e il tempo di necessario alla visita, in una visita classica e in una in teledermatologia con sistema store-and-forward (traducibile come “immagazzina e invia”) di immagini con apparecchio telefonico. Scopo dello studio è stato di valutare l’efficacia e la affidabilità, ovvero la concordanza della diagnosi e della terapia prescritta, tra un sistema studiato per smartphone via Web, con una visita dermatologica classica faccia a faccia. Questo perché al contrario di sistema di fotocamere collegate al computer, gli smartphone di nuova generazione permettono di acquisire immagini di alta qualità e di inviarle via email per un consulto dermatologico, con lo stesso apparecchio.

Lo studio ha previsto il coinvolgimento di 391 pazienti, 187 maschi, 204 femmine, di età compresa tra 1 mese e 100 anni. Le immagini sono state acquisite, con un IPhone4, con fotocamera da 8megapixel. L’esecuzione delle immagini ha seguito le indicazioni della American Telemedicine Association. L’applicazione utilizzata per la gestione e l’invio delle immagini è stata sviluppata nel rispetto delle regole sulla privacy per la trasmissione dei dati. I risultati hanno mostrato una quasi perfetta concordanza tra la diagnosi faccia a faccia e quella store-and-forward: infatti 356 pazienti su 391 hanno ricevuto una diagnosi identica, con una concordanza del 91% (Cohen k coefficient = 0,906). Solo pochi minuti in più, in media, sono necessari per la teledermatologia rispetto alla visita tradizionale. Questi risultati incoraggiano verso un uso della teledermatologia che possa ridurre i costi pur mantenendo alta la qualità del servizio.

Nami N, et al. Concordance and time estimation of store-and-forward mobile teledermatology compared to classical face-to-face consultation. Acta Derm Venereol 2015; 95: 35–39