I vantaggi della somministrazione transdermica dei farmaci

0
821
I vantaggi della somministrazione transdermica dei farmaci

I vantaggi della somministrazione transdermica dei farmaci

Il transdermal drug delivery system si sta evolvendo e la tecnologia farmaceutica è orientata verso approcci di somministrazione transdermica dei farmaci basate su nanocarrier e microneedles, metodi che risultano poco costosi, più efficaci rispetto ai trattamenti convenzionali e privi di effetti collaterali.

L’epoca moderna, caratterizzata da un ambiente inquinato, dalla presenza di sostanze tossiche e dalla frenesia, ha aumentato notevolmente l’incidenza di malattie della pelle.

Gli effetti delle malattie della pelle

Quando si parla di malattie della pelle si affronta un problema di salute pubblica globale. Pur non essendo fatali, le malattie della pelle hanno impatti fisiologici, psicologici e sociali.

Si tratta di patologie classificabili come croniche e infiammatorie per il trattamento delle quali la ricerca ha messo a disposizione terapie convenzionali la cui efficacia dovrebbe essere universalmente riconosciuta.

Tuttavia, questi metodi convenzionali adottati per la cura di tali patologie mostrano spesso di essere terapeuticamente inefficaci, anche dopo un disagevole trattamento prolungato, di non coprire il rischio della recidiva e, non ultimo, di dare origine ad effetti collaterali a livello sistemico, specialmente per una somministrazione impropria del medicinale.

Malattie della pelle e farmaci

Sono diverse, infatti, le malattie cutanee che non possono essere curate attraverso la somministrazione di farmaci, comprese quelle che non si sviluppano direttamente sulla pelle.

Esistono, infatti, anomalie della cute che si sviluppano come manifestazione di altri tipi di disturbi sistemici, inclusi quelli a livello psicologico-emozionale.

Malattie diffuse e comuni come la dermatite atopica, la psoriasi e l’alopecia fino ai tumori della pelle si sviluppano sulla cute interessando i suoi diversi strati, ma spesso sono manifestazioni di altri disturbi metabolici, ghiandolari o di altri squilibri.

I benefici della somministrazione transdermica dei farmaci

In questo studio pubblicato su Theranotics sono stati esaminati diversi sistemi di somministrazione transdermica dei farmaci prendendone in esame le proprietà, i vantaggi e le loro differenti applicazioni in ambito dermatologico.

In particolare, sono stati valutati i vantaggi della somministrazione transdermica di farmaci attraverso l’utilizzo di nanocarrier e microneedle, strategie che possono risultare più efficaci di quelle convenzionali grazie all’aumento della concentrazione del farmaco rilasciato nel punto preciso della lesione cutanea, alla mancanza del metabolismo di primo passaggio e alla riduzione della tossicità a livello sistemico.

Tra i vantaggi si ricorda che si tratta di strategie indolori, non invasive o di ridotta invasività e che non richiedono attrezzature costose.

L’utilizzo di questi metodi può permettere una maggiore penetrazione del farmaco a livello cutaneo e un maggior controllo del rilascio di quest’ultimo, senza trascurare l’importante funzione teranostica.

Qu, F., Geng, R., Liu, Y., Zhu, J. (2022); Advanced nanocarrier- and microneedle-based transdermal drug delivery strategies for skin diseases treatment. Theranostics, 12(7), 3372-3406; https://doi.org/10.7150/thno.69999