Finasteride nell’idrosadenite suppurativa

0
5765

IdrosadeniteL’idrosadenite suppurativa è una patologia associata all’obesità e alla sindrome metabolica, con un coinvolgimento della componente ormonale. Un’interessante opzione terapeutica è rappresentata dalla finasteride, agente anti-androgeno utilizzato per il trattamento dell’ipertrofia prostatica benigna, dell’alopecia androgenetica e, nelle femmine, dell’irsutismo. Il farmaco riduce i livelli di diidrotestosterone e sembra variare la sensibilità d’organo dell’unità follicolo-pilosebacea.

L’uso della finasteride nel trattamento dell’idrosadenite suppurativa è stato valutato attraverso una revisione della letteratura. Tra i lavori revisionati, quattro case report riguardavano quattro maschi e nove femmine. Tra le pazienti di sesso femminile erano incluse tre adolescenti e una bambina di sette anni con pubertà precoce. Il farmaco era utilizzato per via orale, in monoterapia o in terapia aggiuntiva.

I risultati sono stati in gran parte favorevoli, con una completa risoluzione in tre pazienti. Un periodo di latenza era evidente in una maggioranza dei casi. È stato studiato l’uso limitato, o continuo per un massimo di sei anni. La risposta alla reintroduzione aveva successo. Il profilo di sicurezza è risultato favorevole con ottima tollerabilità. Considerata la teratogenicità della finasteride erano stati adottati metodi contraccettivi nelle pazienti di sesso femminile. Non sono stati accertati effetti avversi a livello sessuale.

La finasteride quindi potrebbe essere presa in considerazione nella terapia dell’idrosadenite suppurativa in adulti di entrambi i sessi, così come in alcuni bambini e nelle adolescenti, in particolare quelle con sindrome metabolica concomitante e con alterazioni ormonali presenti. Il farmaco fornisce un’altra opzione altamente efficace, durevole, relativamente sicura ed economica e nel trattamento di questa patologia.

Khandalavala BN, Do MV. J Clin Aesthet Dermatol 2016 Jun; 9(6): 44-50.