Cellulite: indizi per la strategia terapeutica

0
1760

La cellulite è una coCellulitendizione patologica che affligge soprattutto le donne, caratterizzata da irregolarità e nodularità della superficie cutanea. Oggi i nuovi trattamenti laser offrono ambiziose promesse. Un recente studio ha avuto l’obiettivo di identificare, attraverso l’indagine ultrastrutturale, possibili bersagli per il trattamento laser. Sono state arruolate nello studio sette pazienti sane (età compresa tra i 37e i 46 anni) con cellulite e classificate in base alla scala di gravità della cellulite di Nurnberger-Muller. Quattro sono state valutate di grado 2 e tre di grado 3. I campioni istologici ottenuti dalle pazienti sono stati studiati al microscopio elettronico; le biopsie hanno dimostrato la presenza di setti fibrotici che dividono importanti ammassi di tessuto adiposo in pacchetti più piccoli, responsabili del tipico aspetto a cuscinetto. I risultati ultrastrutturali hanno dimostrato la proliferazione di collagene e di fibre elastiche con compressione dei capillari, congestione delle arteriole e conseguente riduzione del flusso sanguigno. L’analisi permette di distinguere chiaramente la condizione di cellulite dalla semplice deposizione di grasso.

Gli autori, nel loro lavoro, riportano le diverse strategie impiegate per il trattamento di questa problematica. Il rimodellamento dei pacchetti di adipociti sequestrati all’interno dei setti fibrosi suggerisce come appropriata la lipolisi laser assistita. Questa infatti permette la distruzione dei setti sfruttando l’ effetto fotomeccanico diretto e la lipolisi degli adipociti sequestrati. Tale trattamento può talvolta essere seguito da un ciclo di fototerapia al fine di accelerare la clearance dei lipidi liberati e dei detriti e ristabilire inoltre il sistema vascolare.

Il trattamento della cellulite con risultati a lungo termine richiede la conoscenza della morfologia del tessuto affetto; tutti gli approcci descritti dagli autori mirano al rimodellamento dell’architettura sovvertita, alcuni con risultati promettenti. Tuttavia le strategie offerte devono essere accompagnate da uno stile di vita opportuno, spesso associato ai casi più gravi.

Omi T , Sato S , Kawana S. Laser Ther 2013; 22 (2): 131-136.