Alopecia androgenetica, quali cure per il prossimo futuro?

0
2104

L’alopecia androgenetica è la forma più comune di perdita di capelli, ma         le cure a disposizione sono limitate e solo moderatamente efficaci. Negli ultimi anni il crescente interesse perlo studio dei meccanismi molecolari alla base di questo disturbo ha aperto la strada verso nuovi trattamenti che promettono di stimolare la crescita dei capelli, ma anche di indurre la formazione di nuovi follicoli piliferi.Il futuro offre trattamenti topici più efficaci con meno effetti collaterali sistemici, come gli inibitori topici della 5-alfa-reduttasi, antagonisti e analoghi delle prostaglandine, cellule staminali per la rigenerazione dei capelli, plasma ricco di piastrine (PRP) e tecniche di trapianto di capelli sempre più avanzate. Un’accurata analisi della letteratura scientifica, effettuata attraverso PubMed, GoogleScholar and Clinicaltrial.gov, conclude che nel prossimo futuro ci si aspetta quali trattamenti per l’alopecia androgenetica gli inibitori topici della 5-alfa-reduttasi e gli agonisti o antagonisti delle prostaglandine. È, invece, necessaria una maggiore evidenza scientifica per verificare l’efficacia della PRP. Sebbene il campo della moltiplicazione e della bio-ingegneristica del follicolo pilifero siano molto promettenti e affascinanti c’è ancora molta strada da fare perché diventino strumenti terapeutici disponibili per i clinici.

Valente Duarte de Sousa IC, Tosti A. Expert Opin Investig Drugs 2013; 22(5): 573-89.