Acido ialuronico e berberina cloridrato nella chirurgia endoscopica dei seni paranasali

0
416
Acido ialuronico e berberina cloridrato nella chirurgia endoscopica dei seni paranasali

Acido ialuronico e berberina cloridrato nella chirurgia endoscopica dei seni paranasali

La chirurgia endoscopica dei seni paranasali (ESS) è una tecnica progettata per aprire le naturali vie di drenaggio delle secrezioni nasali dai seni paranasali.

Viene effettuata per risolvere i problemi di cattiva ventilazione e di drenaggio naso-sinusale alla base delle forme croniche o recidivanti di sinusite e delle forme acute complicate.

Uno studio pubblicato sull’American Journal of Otolaryngology, realizzato in Vietnam, che ha visto coinvolti la Vietnam Military University di Hanoi e il Military Hospital di Nha Trang, si è posto come obiettivo la valutazione dell’efficacia di un gel biodegradabile contenente acido ialuronico e berberina cloridrato nella chirurgia endoscopica dei seni paranasali.

Lo studio

Lo studio ha selezionato 66 pazienti affetti da rinosinusite cronica, con o senza polipi nasali, sottoposti a chirurgia endoscopica dei seni paranasali (ESS) bilaterale.

Gli stessi sono stati randomizzati a ricevere un gel biodegradabile contenente acido ialuronico e berberina cloridrato o merocel in entrambi i distanziatori meatali medi al termine della procedura chirurgica endoscopica.

Il punteggio endoscopico di Lund-Kennedy (LKES) è stato utilizzato per esaminare lo stato delle cavità nasali nel giorno preoperatorio e nei giorni 1-7 successivi all’intervento.

Il coefficiente di Lund-Kennedy è stato calcolato come il rapporto tra i due valori, cioè come LKES nel giorno postoperatorio diviso per LKES nel giorno preoperatorio.

Il punteggio analogico visivo (VAS) è stato utilizzato per valutare lo stato del paziente dal primo giorno postoperatorio fino al giorno della dimissione ospedaliera. Il punteggio VAS medio durante la degenza è stato calcolato come somma del punteggio VAS in ogni giorno di visita diviso per il numero dei giorni di visita.

Il coefficiente LKES, la media dei punteggi VAS durante la degenza e la durata del giorno di ricovero dei pazienti sono stati utilizzati come indici di esito clinico nella fase iniziale dopo l’intervento. Per l’analisi dei dati è stato utilizzato un modello lineare generale aggiustato per i fattori confondenti.

I risultati

La media aggiustata del coefficiente LKES è risultata più bassa nel gruppo di studio che ha utilizzato il gel biodegradabile di acido ialuronico e berberina cloridrato rispetto a quella del gruppo merocel nei giorni successivi all’intervento compresi tra il 1° e il 7°. Tuttavia, è stata riscontrata una differenza significativa nella media aggiustata del coefficiente LKES nei giorni post-operatori compresi tra 2 e 6.

Allo stesso modo, la media aggiustata del punteggio VAS durante la degenza ospedaliera e la durata dei giorni di ricovero dopo l’intervento nel gruppo di studio sono risultati significativamente ridotti rispetto a quelle del gruppo merocel.

Lo studio ha quindi dimostrato che il materiale biodegradabile contenente acido ialuronico e berberina cloridrato è risultato più efficace del merocel per quanto riguarda la durata della degenza ospedaliera, i sintomi post-operatori e lo stato della cavità sinusale nella fase iniziale dopo la chirurgia endoscopica dei seni paranasali.

N. P. Long, N. D. Thuan, D. L. Huong et al., Efficiency of a biodegradable gel containing hyaluronic acid and berberine hydrochloride in endoscopic sinus surgery (ESS): A prospective comparative study, Am J Otolaryngol. 2022 May-Jun;43(3):103397. Doi: 10.1016/j.amjoto.2022.103397