Acido azelaico, la sua versatilità in dermatologia

0
1277
Acido azelaico, la sua versatilità in dermatologia

Acido azelaico, la sua versatilità in dermatologia

L’acido azelaico ha numerosi usi farmacologici in dermatologia. Si ritiene che le sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti siano correlate, con la sua efficacia, nella rosacea papulopustolosa e nell’acne vulgaris, tra le altre condizioni cutanee.

È stata condotta una revisione della letteratura sull’uso dell’acido azelaico in dermatologia utilizzando i termini chiave “acne”, “acido azelaico”, “dermatologia”, “melasma”, “rosacea”, ricercando database come MEDLINE, EMBASE e PubMed. Sono stati scelti solo articoli in inglese.

Il livello di evidenza è stato valutato e selezionato di conseguenza elencando gli studi con il più alto livello di evidenza utilizzando prima la guida dell’Oxford Centre of Evidence-Based Medicine 2011.

Acido azelaico e rosacea: lo studio

Questa revisione pubblicata su PubMed ha trovato la prova più forte a sostegno dell’uso dell‘acido azelaico nella rosacea, seguito dal suo uso off-label nel melasma e nall’acne vulgaris.

Al momento sono disponibili prove più deboli a sostegno dell’uso dell’acido azelaico in diverse altre condizioni come l’idrosadenite suppurativa, la cheratosi pilare e l’alopecia androgenetica maschile.

In monoterapia o in combinazione l’acido azelaico potrebbe essere un efficace trattamento di prima linea o alternativo, ben tollerato e sicuro per una serie di condizioni dermatologiche.

Tamara Searle, Faisal R Ali, Firas Al-Niaimi; “The versatility of azelaic acid in dermatology”; marzo 2022; 33(2):722-732. DOI: 10.1080/09546634.2020.1800579