Lassità cutanea in corrispondenza del gomito: efficacia degli ultrasuoni

0
319

Frau prüft den schlaffen Muskel an ihrem ArmLa metodica a ultrasuoni microfocalizzata (DFM-V) è un’opzione non chirurgica sicura e promettente per il trattamento della lassità cutanea in corrispondenza del gomito. Lo indicano le conclusioni di uno studio che ha valutato l’efficacia e la sicurezza di questa procedura nel trattamento della ptosi cutanea in quest’area dell’arto superiore. I soggetti sono stati trattati bilateralmente in corrispondenza dei gomiti con DFM-V utilizzando trasduttori a profondità focale diverse. Sono state scattate fotografie prima del trattamento, al 90 ° e al 180° giorno di follow-up e valutate mediante scale internazionali sia da clinici che dai soggetti trattati. Si è anche valutata la sicurezza dello strumento considerando l’incidenza degli eventi avversi. Al follow-up il miglioramento clinico complessivo è stato del 94%; i questionari di autosoddisfazione hanno registrato che più dell’80% dei pazienti ha notato miglioramenti nelle caratteristiche della cute del gomito. Non sono stati riportati eventi avversi gravi o eventi avversi correlati al trattamento. Sulla base dei risultati positivi di questo studio pilota sarebbe necessario un trial più ampio per ottimizzare questo approccio non invasivo.

Rokhsar C, Schnebelen W, West A, Hornfeldt C. Dermatol Surg 2015; 41(7): 821-826.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here