Rischio di riattivazione dei virus dell’epatite B e C in pazienti con psoriasi in terapia con biologici

0
3423

I pazienti psoriasici in trattamento con farmaci biologici e con storia di epatite virale rischiano la riattivazione. Gli autori di questo studio di coorte retrospettivo hanno valutato la sicurezza delle terapie a base di biologici per la psoriasi in pazienti sieropositivi per l’epatite B o C (HBV, HCV). Sono stati analizzati i dati appartenenti a 30 pazienti positivi per HBV o HCV in trattamento con biologici. Successivamente è stata effettuata una revisione sistematica. Venivano inoltre registrati sia la durata del trattamento che la profilassi antivirale effettuata.

I test sierologici mostravano infezione da HCV in 4 pazienti, pregressa infezione da HBV in 17 pazienti, anticorpi del core isolati in 8 pazienti e infezione cronica da HBV in 1 paziente. Durante il follow-up (media di 4.85 ± 3.1 anni) nessun paziente sviluppava epatite o riattivazione virale. La revisione sistematica della letteratura includeva 49 studi comprendenti 312 pazienti seguiti per un periodo medio 30.9 mesi. La riattivazione virale si verificava in 2 su 175 pazienti sieropositivi per anticorpi del core e in 3 su 97 pazienti con infezione da HCV (tassi annuali rispettivamente di 0.32% e 2.43%) rispetto agli 8 pazienti su 40 con infezione cronica da HBV (tasso annuale 13.92%). Tre di questi 8 pazienti con riattivazione dell’infezione da HBV ricevevano profilassi antivirale. Gli autori concludono che le terapie a base di farmaci biologici pongono un rischio minimo di riattivazione virale in pazienti a basso rischio sieropositivi per HCV e HBV senza epatite, ma sono un rischio considerevole in pazienti con infezione da HBV, sottolineando la necessità della profilassi antivirale.

Bigliografia

Snast I, Atzmony L, Braun M et al, J Am Acad Dermatol. 2017 May 8.