Dermatite seborroica del viso: efficacia di pimecrolimus vs sertaconazolo

0
527
Dermatite seborroica del viso: efficacia di pimecrolimus vs sertaconazolo

Dermatite seborroica del viso: efficacia di pimecrolimus vs sertaconazolo

La dermatite seborroica è una malattia dermatologica cronica di carattere infiammatorio che colpisce in particolare il viso e il cuoio capelluto.

Il fenomeno infiammatorio è causato da una elevata attività delle ghiandole sebacee; i sintomi sono variabili, anche se tra i più frequenti si registrano prurito, bruciore, arrossamenti cutanei, squame e forfora. La dermatite seborroica è caratterizzata da episodi di remissione e riacutizzazione. Nella maggior parte dei casi, i trattamenti sono a lungo termine.

Tre ricercatori del Semnan University of Medical Sciences di Semnan, in Iran, hanno condotto un trial clinico randomizzato, pubblicato sulla rivista Clinical and Experimental Dermatology, per confrontare l’efficacia e la sicurezza di pimecrolimus e sertaconazolo in crema in pazienti con dermatite seborroica del viso.

Lo studio

Nello studio randomizzato in doppio cieco e con controllo attivo sono stati arruolati 60 pazienti con dermatite seborroica del viso.

È stato chiesto loro di applicare a livello topico pimecrolimus 1% crema (30 pazienti) o sertaconazolo 2% crema (30 pazienti) due volte al giorno per un periodo di 4 settimane. La valutazione della gravità della malattia è stata effettuata utilizzando lo Scoring Index (SI) al basale, ai giorni 14 e 28 e a 4 settimane dalla sospensione del trattamento. In entrambi i gruppi sono stati valutati anche i livelli di soddisfazione per il trattamento e gli eventuali effetti avversi.

I risultati

Sebbene la gravità della malattia si sia ridotta in entrambi i gruppi grazie al trattamento, l’applicazione di pimecrolimus ha causato un miglioramento significativamente migliore rispetto al sertaconazolo nei giorni 14 e 28 (P < 0,01 e P < 0,001, rispettivamente).

Il tasso di riacutizzazione è risultato significativamente più basso nel gruppo pimecrolimus rispetto al gruppo sertaconazolo a 4 settimane dall’interruzione del trattamento (P = 0,01). Il livello più alto di soddisfazione (46,7%) è stato osservato al 28° giorno nel gruppo pimecrolimus.

Entrambi i trattamenti topici presentavano profili di sicurezza accettabili; tuttavia, il pimecrolimus 1% crema risultava significativamente (P < 0,01) meno irritante del sertaconazolo 2% crema.

I ricercatori hanno, quindi, concluso che il pimecrolimus è associato a una risposta più rapida e ad un numero minore di effetti avversi rispetto al sertaconazolo nei pazienti con dermatite seborroica del viso.

M. Azizzadeh, D. Pahlevan, B. Bagheri, The efficacy and safety of pimecrolimus 1% cream vs. sertaconazole 2% cream in the treatment of patients with facial seborrhoeic dermatitis: a randomized blinded trial, Clin Exp Dermatol. 2022 May;47(5):926-931. Doi: 10.1111/ced.15067. Epub 2022 Jan 25