Trattamento dell’iperpigmentazione post infiammatoria persistente con luce pulsata

0
243

4.1.1L’iperpigmentazione postinfiammatoria (PIH) è un’ipermelanosi acquisita indotta da diversi fattori come dermatiti, procedure cosmetiche tra cui terapie laser e peeling chimici. Questo disordine colpisce con più frequenza soggetti con fotototipo scuro. C’è una varietà di opzioni per trattare la PIH: sostanze topiche, peeling chimici, laser e luci pulsate.

In un recente lavoro è stata valutata l’efficacia clinica e la sicurezza di un nuovo modello di luce pulsata (IPL) per il trattamento dell’iperpigmentazione post inifiammatoria. Venticinque donne (fenotipo Fitzpatrick III-V) con persistente PIH del volto sono state arruolate nello studio. Le pazienti sono state trattate con un nuovo modello di luce pulsata per 4 sessioni a intervalli di una settimana e 4 sessioni a intervallo di 2 settimane. L’efficacia di trattamento e la soddisfazione delle pazienti sono state valutate con questionari e materiale iconografico. Dopo due mesi dai trattamenti, 23 pazienti (92%) hanno ottenuto più del 50% del miglioramento e 22 pazienti si sono manifestate soddisfatte del risultato. Non sono stati riportati effetti avversi o peggioramenti.

La luce pulsata nel trattamento della PIH persistente del volto può essere efficace e sicura, anche in pazienti con fototipo scuro.

Park JH, Kim JI, Kim WS. Dermatol Surg. 2016 Jan 20.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here