Il bimatoprost nel trattamento dell’alopecia di ciglia, sopracciglia e cuoio capelluto

0
140

L’alopecia è una condizione molto frequente che si osserva in tutte le categorie di età. È una patologia che può coinvolgere solo il cuoio capelluto, come si osserva nell’alopecia androgenetica, o il cuoio capelluto e il corpo, come nell’alopecia areata o nei pazienti in trattamento chemioterapico. Esistono diverse opzioni terapeutiche con diversi outcomes di sicurezza e di efficacia.

Il bimatoprost, un analogo sintetico della prostaglandina F2α originariamente approvato per il trattamento dell’ipertensione oculare e per il glaucoma ad angolo aperto, è stato recentemente approvato dalla Food and Drug Administration (FDA) in America per uso topico (soluzione allo 0,03%) per favorire la crescita delle ciglia.

In questa review gli autori, esperti in tale campo, hanno valutato il ruolo del bimatoprost nella ipotricosi idiopatica delle ciglia, nell’ipotricosi delle ciglia associata alla chemioterapia, nell’alopecia areata delle ciglia e delle sopracciglia e nell’alopecia androgenetica alla luce di parametri farmacocinetici, farmacodinamici, di sicurezza e di efficacia.

Il bimatoprost sarà probabilmente la terza arma approvata dal FDA nella lotta contro la perdita dei capelli. Gli analoghi delle prostaglandine sono l’unico trattamento possibile per l’ipotricosi e l’alopecia delle ciglia, indipendentemente dalla eziologia. Anche l’ipotricosi delle sopracciglia causata dall’alopecia areata o dall’alopecia fibrosante frontale può trarre beneficio da questi farmaci.

Bibliografia

Barrón-Hernández YL, Tosti A. Expert Opin Investig Drugs. 2017 Mar 16

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here