Approccio terapeutico per le striae distensae: review

0
128

Le striae distensae, vale a dire le “smagliature”, sono danni permanenti del derma che causano un importante disagio ai pazienti. La comprensione delle opzioni terapeutiche disponibili è necessaria per dare al paziente il risultato migliore possibile. Gli autori hanno valutato e riassunto i diversi metodi proposti per il trattamento delle smagliature soffermandosi in particolare sull’istopatogenesi.

Sono stati identificati 97 articoli. La maggior parte dei trattamenti mira ad aumentare la produzione di collagene. L’uso dei laser vascolari riduce l’eritema essendo l’emoglobina il bersaglio, mentre l’aumento della melanina si ottiene attraverso altri metodi come la luce ultravioletta. Spesso vengono suggeriti trattamenti topici, nonostante il meccanismo d’azione rimanga incerto. Purtroppo a fronte delle varie proposte nessuna si è rivelata completamente efficace. Inoltre la ricerca si è scontrata con alcune difficoltà: scarsa qualità, piccole dimensioni del campione, diversi protocolli di trattamento e risultati, nonché bias pubblicitari.

Tretinoina, PRP, laser, luce pulsata, radiofrequenza, topici a base di silicone, estratte di piante, dermoabrasioni, ultrasuoni e altri ancora sono i trattamenti messi in evidenza dalla  review. Nessuna opzioni si è dimostrata maggiormente efficace rispetto alle altre, sono infatti necessarie ulteriori prove randomizzate e controllate prima che siano disponibili conclusioni definitive e raccomandazioni per il trattamento e la gestione delle striae distensae.

Bibliografia

Hague A, Bayat A. J Am Acad Dermatol. 2017 May 24. pii: S0190-9622(17)30300-6.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here